BIO | COSCIA Gianni

RITRATTO_COSCIAgianni-new

Fisarmonicista e compositore, è considerato uno dei grandi specialisti della fisarmonica in ambito europeo. Dopo aver iniziato come discepolo del mitico Gorni Kramer, ha incrociato le strade di musicisti di prestigio assoluto come Gianluigi Trovesi, Richard Galliano, Enrico Rava e molti altri. Nel 2000 ha ricevuto il prestigioso premio Preise der Deutschen Schallplattenkritik.

 


Al Festival 2018 i suoi interventi sono stati:

con Furio Colombo, Roberto Cotroneo, Paolo Fabbri, Riccardo Fedriga, Maurizio Ferraris, Valentina Pisanty, Marco Santambrogio
Musica e parole. Un ricordo di Umberto Eco
Dell’ingegno multiforme di Umberto Eco si è ricordato molto ma non tutto: il serissimo studioso di san Tommaso, semiologo, romanziere, bibliofilo, faceva posto nella sua sterminata memoria alla più completa raccolta di barzellette del secolo. Ci raccontano il suo precoce umorismo due amici di infanzia e di gioventù e di tutta la vita, Gianni Coscia e Furio Colombo. I suoi allievi e poi colleghi, Valentina Pisanty e Riccardo Fedriga, ricordano qualcuna delle sue infinite battute di spirito. Roberto Cotroneo, Paolo Fabbri, Maurizio Ferraris, Marco Santambrogio, vecchi amici e colleghi, descrivono i momenti più impensati in cui lo hanno visto ridere e giocare con le parole.
Rivedi lo streaming video dell’evento > clicca qui

con Severino Salvemini
Le liste degli altri – aperitivo semi-alcolico
Appuntamento semi-alcolico con la musica, basato sulle playlist di 139 italiani raccolte da Severino Salvemini e interpretate dalla fisarmonica di Gianni Coscia.

 


Al Festival 2017 il suo spettacolo con Paolo Fabbri è stato:
Ecolalie: la parole e la musica
Testi di Paolo Fabbri, citazioni di Umberto Eco con accompagnamento di fisarmonica e musiche originali di Gianni Coscia


Al Festival 2014 è stato a Camogli insieme al suo Gianni Coscia Trio.