BIO | TUMMINELLO Manfredi

RITRATTO_TUMMINELLOmanfredi

Si è avvicinato alla musica presso il conservatorio V. Bellini di Palermo, entrando nella classe di chitarra classica del Maestro Nicola Oteri. Agli studi classici ha sempre affiancato anche l’esplorazione di vari generi, come il rock, il blues, il pop e il funk. La musica lo ha portato a viaggiare e trasferirsi in città come Bologna e Londra e iniziare collaborazioni con vari artisti affermati. Dal 2012, infatti, ha iniziato a lavorare con Mario Incudine, con cui ha condiviso turnée in Italia e all’estero. Nel 2016 è uscito SOLO, il suo primo progetto discografico.

Al Festival 2019 il suo intervento è:

giovedì 12 settembre > ore 22.00 > Teatro Sociale
con Mario Incudine, Antonio Putzu, Pino Ricosta, Emanuele Rinella, Antonio Vasta
MIMÌ. Da Sud a Sud sulle note di Domenico Modugno
Un viaggio. Da Sud a Sud. Sulle note delle canzoni di Domenico Modugno, quelle legate alla Sicilia, a una terra che lui ha adottato perché, come gli disse Frank Sinatra: “Fingiti siciliano! La Sicilia la conoscono tutti, tutti sanno dov’è e poi il dialetto è molto simile al tuo, al pugliese. Fingiti siciliano e conquisterai il mondo!” Un viaggio quotidiano verso una terra straniera chiamata palcoscenico, una terra da dovere raggiungere e conquistare. Le aspirazioni di un uomo del Sud chiamato Mimì ma che potrebbe avere mille nomi diversi, una storia fatta da mille storie, che si incrocia con quella del suo interprete scorrendo su linee parallele che, sovvertendo ogni regola, si incontrano in uno spettacolo in cui Mario Incudine e Domenico Modugno ci raccontano un mondo che cambia, che lotta, che sogna, che sfida convenzioni e stereotipi. Mimì siamo noi. Ogni giorno che passa. Noi di Ieri. Noi di Oggi. Noi di Domani. Noi che desideriamo Volare ma che non sempre sappiamo di avere le ali per poterlo fare.