>> BIO | ZACCARIA Roberto

RITRATTO_ZACCARIAroberto

Costituzionalista e già professore di Istituzioni di Diritto Pubblico presso l’Università di Firenze. Docente presso la LUISS e la LUMSA. Presidente del Consiglio italiano per i rifugiati e, nella XVI legislatura, Vice Presidente della Commissione affari costituzionali. È stato Presidente della RAI dal 1998 al 2002 e prima Consigliere per oltre quindici anni e vice-Presidente dell’UER (Televisioni pubbliche europee).

Al Festival 2019 il suo intervento è:

venerdì 13 settembre > ore 16.00 > Terrazza delle Idee
con Vincenzo Roppo
Chi governa oggi la Rai? Ha ancora senso parlare di servizio pubblico?
La nuova sfida è oggi rappresentata dai nuovi media, dai social e dagli OTT (Over The Top). In questo nuovo scenario i problemi si moltiplicano per tutti, ma soprattutto per i servizi pubblici radiotelevisivi. Hanno ancora senso alcuni principi, come il pluralismo, l’indipendenza, l’autonomia degli operatori, la par condicio o l’equal time? I principi democratici risultano, in questo scenario, potenziati o depressi? Potrebbe considerarsi premonitrice un’affermazione di Umberto Eco, secondo la quale un osservatore del terzo millennio potrebbe chiedersi costernato come mai, per il possesso di questo mezzo (la televisione), si siano scatenate tante lotte e concludere, ugualmente costernato, che gli uomini del nostro secolo non abbiano capito i mass media. (L’Espresso, 1993).