BIO | GIRANI Alberto

RITRATTO_GIRANIalberto

Laureato in Scienze Naturali, si occupa di divulgazione ambientale da 40 anni. Fotografo e autore di libri e pubblicazioni di carattere scientifico e geografico, è direttore del Parco di Portofino dal 2003, dopo la precedente esperienza di direzione dal 1997 del Parco dell’Aveto. Collabora con università italiane ed estere nello studio del paesaggio.

Al Festival 2018 il suo intervento è:

venerdì 7 settembre > ore 9.00 > Auriga
Colazione con l’autore: Portofino, il paesaggio futuro
Il paesaggio che verrà è una visione che ci coglie, in particolare di fronte a una veduta conosciuta, ricordando com’era un tempo, o di fronte ad immagini antiche alla ricerca di quello che è rimasto e che è cambiato. A volte, e sono le impressioni più drammatiche, dopo distruzioni, naturali o per lo più umane con il senso di perdita, in particolare in questo periodo storico incapace di prospettare un futuro migliore, un ambiente più accogliente, un rapporto più equilibrato con la natura.

 


Al Festival 2016 il suo intervento è stato:
Parco Portofino 3.0
Il Parco di Portofino sul web, in quindici anni, è passato da una partecipazione quasi “surreale”, finalizzata a stupire per originalità e presunti effetti  speciali ai quali corrispondeva una scarsa usabilità, ad una  presenza che, grazie e attraverso una struttura essenziale, conduce ad una rilevante quantità di informazioni e consente un rapido approccio agli aspetti più richiesti dall’utenza. È lo specchio di una ricerca di comunicazione “multidimensionale” tra il Parco e le persone  finalizzata alla fruizione attiva e consapevole, esperienziale, dei valori che tuteliamo. Un percorso di adesione e presenza al mutamento della società, che si configura come una sfida tra una realtà, il Parco, finalizzata alla “conservazione” e gli strumenti di comunicazione, che con il loro permanente rapido evolversi, rivoluzionano le modalità di percezione della natura.

Rivedi lo streaming video dell’evento > clicca qui


Al Festival 2015 il suo intervento è stato:
Lingua Natura
Non solo l’uomo ha codici comunicativi complessi, ma in natura esistono sistemi di comunicazione articolati, diffusi in numerosi contesti e rispondenti a regole, alcune delle quali utilizzate anche dall’uomo stesso.


Al Festival 2014 il suo intervento è stato:
Parco di Portofino: comunicati o scomunicati?
un confronto su come, a chi e con quali tecnologie il comprensorio (Golfo Paradiso e Tigullio) si propone attraverso i valori ambientali e culturali che gli attori pubblici e privati scelgono per affermare la propria idea di territorio.

con Paola Pastine, Marco Preve e Marco Dalpino