BIO | PIEVANI Telmo

RITRATTO_PIEVANItelmo

Ordinario presso il Dipartimento di Biologia dell’Università degli studi di Padova, ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche, ed è titolare degli insegnamenti di Bioetica e di Divulgazione Naturalistica. Filosofo, storico della biologia ed esperto di teoria dell’evoluzione, è autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali fra le quali: Creazione senza Dio (Einaudi, 2006), Come saremo. Storie di umanità tecnologicamente modificata (Codice Edizioni, 2016, con L. De Biase) e Homo Sapiens e altre catastrofi. Per un’archeologia della globalizzazione (Meltemi 2018). Insieme alla Banda Osiris e a Federico Taddia è autore di progetti teatrali, comici e musicali a tema scientifico, come Finalmente il Finimondo! (2012) e Il maschio inutile (2015). Collabora con Il Corriere della Sera e con le riviste Le Scienze, Micromega e L’Indice dei Libri.

Al Festival 2018 il suo intervento, con Guido Barbujani, è:
venerdì 7 settembre > ore 18.15 > Terrazza delle Idee
Homo Sapiens. Come ci vedono gli altri
Secondo un diffuso pregiudizio saremmo bianchi, neri o gialli, ma in realtà sono settanta geni i geni che determinano quanto pigmento c’è nelle nostre cellule, per non parlare dei fattori ambientali (al sole ci si abbronza). Lo studio del DNA ha permesso di ricostruire come è cambiato, nel corso di milioni di anni, il colore delle nostre pelli, e ha riservato parecchie sorprese.


Al Festival 2017 il suo intervento con Guido Barbujani e Guido Chelazzi è stato:
Homo Sapiens
Il passato, l’evoluzione dell’uomo; Il presente, la diversità umana; Il futuro, l’impronta ecologica

Rivedi lo streaming video dell’evento > clicca qui