Incontro con Alessandro Barbero e Maurizio Ferraris a Torino

300x431px_LOCANDINA_Crepet_Genova_01Aspettando il Festival della Comunicazione

Alessandro Barbero e Maurizio Ferraris
Civiltà: umanesimo e tecnologia
con Danco Singer

Salone del Libro di Torino, venerdì 10 maggio, ore 13.30, Sala Azzurra

Torna al Salone del Libro di Torino l’appassionante match tra due amati campioni torinesi, lo storico Alessandro Barbero e il filosofo Maurizio Ferraris, che si affronteranno su un tema caldo e attuale: Civiltà, fil rouge del Festival della Comunicazione di quest’anno, che si terrà a Camogli, dal 12 al 15 settembre 2019.

Civiltà, dal punto di vista filosofico, è l’immaginario simbolico che connota un popolo (la memoria storica, l’eredità culturale che portiamo dentro, i monumenti e i grandi lasciti intellettuali del passato), ma è anche, dal punto di vista storico, il rapporto tra gli uomini e la loro vita materiale: le conquiste tecniche e cognitive, le tecnologie e i beni di consumo che popolano la nostra quotidianità, le economie, i mercati finanziari, gli scambi commerciali, i cicli produttivi che condizionano i ritmi di vita, le abitudini, i costumi, le mode e le nostre aspirazioni.

Il concetto di civiltà riguarda il nostro vivere “insieme”, il senso civico, la socialità, il rapporto con l’altro, un’idea di confine e di barbarie. Ma è anche relazione con l’ambiente, con una territorialità geografica, con l’ecosistema di cui facciamo parte.

Nel vivace talk moderato da Danco Singer (direttore del Festival della Comunicazione), il punto di vista storico e quello filosofico si intrecciano, convergono e confliggono, offrendo risposte, suscitando domande, prospettando scenari che non avevamo previsto.

Tra sogno multiculturale e recupero delle identità locali, crisi delle ideologie e fondamentalismi, volatilità del mercato del lavoro e delle carriere individuali, trasferimento di autorità dagli individui agli algoritmi, consapevolezza e manipolazione, libertà d’informazione e dittature digitali, come sarà la civiltà globale e interconnessa verso cui stiamo avanzando, per lo storico e il filosofo?

Incontro organizzato dal Festival della Comunicazione.