>> BIO | GENOVESI Fabio

RITRATTO_GENOVESIfabio

Scrittore, tra i suoi romanzi Esche vive, Chi manda le onde (Premio Strega Giovani 2015) e Il mare dove non si tocca (Premio Viareggio 2018). Ha scritto anche il saggio Morte dei Marmi e il reportage dal Giro d’Italia tutti primi sul traguardo del mio cuore. Collabora con “Il Corriere della Sera” e il suo settimanale “La Lettura”. È commentatore per la Rai di Giro d’Italia e Tour De France. Nel 2021 ha pubblicato per Feltrinelli Il calamaro gigante.

Al Festival 2021 i suoi interventi sono:

sabato 11 settembre
ore 18:45 > Terrazza della Comunicazione
con Aldo Grasso
Troppi moralisti, pochi moralizzatori

domenica 12 settembre
ore 18:00 > Piazza Colombo
Il calamaro gigante
In collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano. Del mare non sappiamo nulla, però ci illudiamo del contrario. Lo impara a proprie spese un ragazzino, quando a scuola deve disegnare il suo animale preferito, ma si prende addosso le risate, le penne e le matite della classe intera, perché tra tanti animali belli al mondo lui ha scelto il calamaro gigante, “che non esiste”. Nel suo monologo, Fabio Genovesi racconta la vera storia del calamaro gigante, scandagliando con ironia le profondità e le leggerezze della vita, alla scoperta delle meraviglie della natura, perché la storia più incredibile è proprio la realtà.


Al Festival 2019 i suoi interventi sono stati:

con Aldo Grasso
La civiltà delle due ruote
Molte volte si è detto che il ciclismo è un “amore infinito”, un “luogo della memoria”, una sorta di grande album di famiglia su cui si fonda anche la nostra identità, una Storia “minore”, piena di nostalgie, aneddoti ed entusiasmi, capace però di integrare quella “maggiore”. Di questo amore e di questa civiltà ne discutono Fabio Genovesi e Aldo Grasso.
Rivedi lo streaming video dell’evento > clicca qui

I Canti della TV rotta
Un fiume di continue divagazioni, di piccoli sentieri laterali che ci tuffano addosso ad altri universi, tra autostoppisti misteriosi in cima all’Appennino, anguille che girano il mondo, lezioni d’amore in mezzo alla guerra e altri prodigi così intensi, così impossibili che se li può inventare solo la realtà. Un monologo improvvisato e sempre diverso.
Rivedi lo streaming video dell’evento > clicca qui