> BIO | CAROFIGLIO Gianrico

RITRATTO_CAROFIGLIOgianrico

Nato a Bari, è stato a lungo un pub­blico ministero, specializzato in indagini sulla criminalità organizzata. Nel 2007 viene nominato consulente della commissione parlamentare antimafia e dal 2008 al 2013 è senatore della Repubblica. Ha esordito nella narrativa con Testimone inconsapevole nel 2002, con cui introduce il personaggio dell’avvocato Guido Guerrieri, protagonista di sei romanzi tra cui il più recente, La misura del tempo, finalista al Premio Strega 2020. Con sei milioni di copie vendute, è autore di romanzi, racconti e saggi tradotti in tutto il mondo e da lui letti in audiolibro. Nel settembre 2020 pubblica Della gentilezza e del coraggio. Breviario di politica e altre cose. Tra i tanti riconoscimenti, il Premio Bancarella 2005 per Il passato è una terra straniera, il Premio Selezione Campiello 2010 per Le perfezioni provvisorie e il Premio Scerbanenco 2014 per Una mutevole verità, prima apparizione del maresciallo Pietro Fenoglio.

Al Festival 2020 i suoi interventi sono:

giovedì 10 settembre > ore 17.00 > Piazza Ido Battistone
Della gentilezza e del coraggio. Conversazione sull’arte della politica

con Beppe Severgnini
venerdì 11 settembre > ore 10.00 > Piazza Colombo
Rassegna stampa del mattino